Siria. Raid esercito contro quartieri dei ribelli: morti 25 civili tra cui 11 bambini

Si è consumata l’ennesima strage in Siria dove nella serata di ieri si è scatenato un raid aereo che ha provocato decine di vittime. Almeno 25 i civili, tra i quali purtroppo anche 11 bambini, sono rimasti uccisi in alcuni raid dell’aviazione siriana su due aree in mano ai ribelli nella provincia centrale di Homs, tra cui jihadisti di Al Nusra. Questo è quanto riferisce l’Osservatorio siriano dei diritti umani, precisando inoltre che nei bombardamenti sulla città di Talbissé hanno perso la vita 18 persone, di cui 16 della stessa famiglia e tra le vittime, si contano anche 10 bambini e 3 donne, mentre nel quartiere ribelle di Waer, a Homs, sono invece morti 6 uomini e un bambino. Molti raid aerei da parte dell’esercito siriano hanno portato quindi distruzione e morte nei quartieri ancora in mano a ribelli, tra cui jihadisti di Al Nusra, ad Homs. Intanto è ancora recente la notizia che le forze curde irachene sono riuscite a riprendere ai jihadisti dell’Isis il controllo della città di Zumar, che si trova a 60 km a nord-ovest di Mosul, dopo settimane di combattimenti e con l’appoggio dei raid aerei della coalizione a guida Usa, invece a sud di Baghdad combattimenti hanno opposto jihadisti e forze governative.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti