Tari. Incontro nella sede di Confcommercio tra il Vice-sindaco Vigna e gli imprenditori di Cosenza

confcommercioMentre si attende l’applicazione della local tax e si moltiplicano le polemiche sulle aliquote applicate per la TARI, Confcommercio Cosenza si è fatta promotrice di un incontro tra l’amministrazione comunale della Città di Cosenza e gli imprenditori, proprio per discutere insieme di alcuni problemi sorti intorno al pagamento di questa tassa. L’incontro si è svolto oggi presso la Sala Conferenze di Confcommercio Cosenza, cui hanno preso parte: il Vice-Sindaco e Assessore al Bilancio e Tributi di Cosenza, Luciano Vigna; il Direttore di Confcommercio, Maria Cocciolo; una folta rappresentanza di imprenditori cosentini. Al centro della discussione ci sono stati i problemi che hanno riguardato l’aumento dell’aliquota TARI per i commercianti. All’incontro era presente anche Michele Russo della Federconsumatori. Nel corso della riunione, che ha visto una viva partecipazione dei presenti, il Direttore Maria Cocciolo si è fatto portavoce delle esigenze e delle istanze delle attività imprenditoriali cittadine: per alcune categorie di attività (ad esempio, ristorazione, bar, pasticceria, negozi di pescheria, ortofrutta, ecc.) i commercianti si sono visti aumentare in modo esponenziale l’importo da pagare rispetto allo scorso anno. Il Vice Sindaco Luciano Vigna, che si è mostrato particolarmente sensibile alle istanze delle imprese, ha voluto rassicurare i presenti: “L’amministrazione comunale sta attivando una serie di azioni che permetteranno di rimodulare il tributo di circa 463 posizioni. Trasmetteremo ai commercianti degli appositi modelli per usufruire di una riduzione dei volumi impositivi. Questi non dovranno tener conto della scadenza prevista al 30 novembre, ma potranno allegare al modello, che invieremo presso le sedi delle attività, un’apposita dichiarazione in cui si potranno attestare le superfici “vive”. Saranno pertanto sottoposte a tassazione solo le superfici idonee alla produzione di rifiuti, escludendo quindi tutte le parti strutturali fisse (banconi, celle frigorifere, ecc.). I commercianti avranno tempo sino al 15 dicembre per inviare al Comune la documentazione necessaria per ottenere il ricalcolo del tributo. Subito dopo questa nuova scadenza, gli uffici comunali preposti si attiveranno per un veloce ricalcolo del tributo ridotto, inviando un nuovo avviso di pagamento”. “Visto il buon rapporto che intercorre con l’amministrazione comunale, avevamo certezza che questo incontro sarebbe stato positivo per entrambi le parti – ha dichiarato il Direttore Cocciolo -. Un momento necessario che ci ha permesso di esternare le nostre esigenze e sulle quali, per onor del vero, c’è stata particolare attenzione da parte del Vice Sindaco. Siamo molto soddisfatti dell’impegno assunto dal Comune di adottare immediate e opportune azioni tese a ristabilire una situazione sostenibile per le imprese. Siamo sempre più convinti che il confronto tra le parti rappresenti un passo importante e utile per la tutela e la rappresentanza delle imprese del territorio.” La riunione di oggi, valutata proficuamente da parte di tutti i partecipanti, si è conclusa con la volontà comune delle parti di fissare criteri più adeguati per le determinazione del tributo. Inoltre, Luciano Vigna, nella ferma volontà di andare incontro agli imprenditori, ha affermato che l’amministrazione comunale ha la ferma volontà di ridurre l’imposizione, individuando nuove risorse dal bilancio da destinare alla copertura dei costi del servizio di raccolta rifiuti. Un’iniziativa che consentirà una netta riduzione delle aliquote. Intanto, Confcommercio Cosenza ha attivato un apposito sportello per fornire assistenza e informazioni a tutti gli imprenditori.

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano