Edoardo Siravo ed Emanuela Aureli protagonisti di “Buona Domenica”

Sabato 6 Dicembre a Polistena la brillante commedia con i due popolari attori televisivi

buona_domenica_2Per il terzo appuntamento di prosa alla Residenza teatrale della Piana è la volta di due popolari attori televisivi, Edoardo Siravo ed Emanuela Aureli, che porteranno in scena sabato 6 dicembre alle ore 21.30 presso l’Auditorium comunale di Polistena, la commedia brillante “Buona Domenica o nel camerino”. Un testo della celebre autrice francese Dany Laurent, qui proposto nella traduzione di Mariella Fenoglio e Roberto Della Casa, per la regia di Roberto Ciufoli, che mette a nudo con leggerezza e ironia la vita di un attore narciso ed egocentrico.

Nel chiuso del suo camerino, poco prima dello spettacolo, Pierre si lascia andare a un confronto serrato, divertente e insieme amaro, con la sua fedele assistente Matilde, suo bersaglio e punto di riferimento. Due esistenze, strettamente e sorprendentemente intrecciate, si dispiegano attraverso un botta e risposta acuto, feroce, disarmante.

Siravo e Aureli sono formidabili in due parti che sembrano cucite addosso a loro. Attori navigati, molto amati dal grande pubblico, si confrontano con il ritratto del mondo dello spettacolo. Il rapporto tra realtà e finzione è, infatti, indagato proprio in quel luogo speciale per un attore, il retropalco, prima di andare in scena, in un momento in cui più forte si fa il bisogno di chiarirsi con se stessi prima di assumere i panni di un personaggio.

Un ruolo a tutto tondo per la brava Emanuela Aureli, attrice comica molto famosa per le sue irresistibili imitazioni, attualmente impegnata come coach nello show televisivo “Tale e quale”. Numerose anche le sfaccettature del personaggio interpretato da Edoardo Siravo, noto, negli ultimi anni, come commissario Leoni nella fiction “Vivere”, dopo una lunga carriera di attore di cinema e di teatro, oltre che di doppiatore di grandi divi internazionali, tra cui Gerard Depardieu e Jeremy Irons. Siravo torna volentieri in Calabria, dove è stato per molti anni docente presso l’Accademia d’Arte drammatica di Palmi, nella quale ha formato tanti giovani talenti della regione.

Uno spettacolo leggero e divertente, dunque, per il prossimo appuntamento con la Prosa del cartellone ideato e gestito dalla Compagnia Dracma al Teatro di Polistena: un programma ricco e vario, a suggello del secondo e terzo anno di attività della Residenza, che si concluderà nella prossima primavera, e a cornice di un progetto importante che ha inciso positivamente sulla realtà culturale e sociale del territorio.

Per informazioni sul progetto www.delbelloperduto.it

Ufficio stampa Dracma

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano