Astensionismo e deriva anti democratica

di Enzo Cuzzola – Si legge della “profezia” che prevede la caduta di Renzi e l’avvento di un militare al Governo. Detta profezia impaurisce molti, soprattutto fra quanti amano la Democrazia, malgrado le sue molteplici distorsioni, che pure vanno corrette. Ma la profezia è semplice e prende piede nel comune sentire a causa della attuale situazione politico amministrativa della Nazione. Basta ascoltare gli umori in giro, anche senza essere politologi o statistici, per farsene una convinzione. Umori che possono essere sintetizzati, almeno per quelli da me raccolti, come segue.elezioni regionali La gente non è andata a votare per Berlusconi, poiché ritenuto inaffidabile per come ha sempre composto le proprie liste, privilegiando i suoi professionisti (medici, avvocati e commercialisti) e le sue amichette. Renzi si è rivelato un bluff, mentre il suo partito si è sostituito, nel mangia mangia, alla Balena Bianca (la vecchia Democrazia Cristiana) della quale ha ereditato i peggiori vizi. I Cinque Stelle sono rimasti intrappolati nella loro stessa rete, e pur avendo rappresentato, in un certo momento, una speranza, sono diventati quella deriva populista che a nulla serve. Salvini e la Lega continuano ad avercelo duro, il comprendonio. Alfano non ha mai contato nulla (letteralmente “un cazzo”) soprattutto per la nostra città. Evidente allora che la gente, l’elettore che non è andato a votare, ha un forte desiderio di vero cambiamento, ma un cambiamento che non sia solo di governabilità. Un cambiamento che al contempo sia di pulizia e rispetto delle regole oltre che di eguaglianza economica. Allora il momento è pericoloso, perché si sa che la disperazione fa accettare la qualunque, compresa la preferenza di una dittatura, purché garantisca il vivere quotidiano a tutti. Molti ripetono che a loro non importa nulla di questo pericolo, tanto peggio di così, cioè peggio del fatto che non contano nulla e non hanno nulla da dare ai propri figli, cosa altro può accadere. Allora c’è bisogno di un Nuovo Soggetto Politico, fatto di gente per bene che vuole impegnarsi, se si vuole evitare questa, fortemente probabile, deriva anti democratica.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano