“Il Parco per il territorio”: attività svolte nel 2014

ente parco2di Katia Germanò – Si è tenuta stamattina, presso la sede dell’Utb del Corpo Forestale dello Stato a Reggio Calabria, la conferenza stampa organizzata dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte: “Il Parco per il territorio”.

Hanno partecipato: il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Giuseppe Bombino, Il Direttore Tommaso Tedesco, il Presidente della Comunità del Parco, Giuseppe Zampogna e la Responsabile del servizio Promozione e Comunicazione EPNA Chiara Parisi. Al tavolo si è aggiunto il Dott. Gerardo Pontecorvo, Coordinatore Territoriale per l’Ambiente del Corpo Forestale dello Stato operante nel Parco.

Il primo degli interventi, moderati dalla Parisi, è stato quello del Direttore Tedesco che ha illustrato ai presenti le attività intraprese dall’Ente Parco durante il 2014. Attività volte a costruire un’identità comune attraverso accordi di collaborazione e patti territoriali, a perseguire degli obiettivi strategici attraverso certificazioni ambientali, promozione turistica, monitoraggio della naturalità e biodiversità, a coinvolgere gli stakeholder (insieme di associazioni, di volontari e di “pastori”, figura chiave della nuova realtà del Parco) ed infine sostenere i comuni con concessioni di finanziamenti per interventi di natura economico e sociale (musei, grandi eventi, fattorie didattiche, farmers market, recupero di beni culturali, uso di energia di fonti rinnovabili). A seguire l’intervento del Presidente Bombino che ha posto l’attenzione sulla montagna vista come il centro della “filiera culturale” del territorio e come un’opportunità per poter uscire dalla crisi. Lo scopo principale dell’Ente Parco è quello di intervenire sul territorio per ricostruire un’identità fino ad ora fortemente compromessa dagli eventi tragici di questa terra. A questo proposito fa un appello a chi fa informazione: “di guardare la montagna con occhio benevolo, non più come un problema ma come un’opportunità” precisando che non siamo più ostaggio delle ombre nere della montagna ma siamo ostaggio, questa volta in senso positivo, della bellezza della natura selvaggia dell’Aspromonte, della sua biodiversità che è unica sul territorio nazionale, sia sotto gli aspetti naturalistici che antropologici. Poi l’intervento del Dott. Pontecorvo che ha illustrato, in maniera sintetica ma chiara, i rapporti di collaborazione tra il Corpo Forestale e l’Ente Parco, così come detta la normativa sulle aree protette ed, infine, ha chiuso la conferenza il Dott. Zampogna, Presidente della Comunità del Parco, che ha ringraziato l’Ente per le iniziative intraprese.

Recommended For You

About the Author: Katia Germanò