Blocco sulla 106 da parte degli immigrati del centro di Capo Rizzuto. Vogliono wi-fi e tempi brevi per i documenti”

protesta immigratiHanno deciso di bloccare la strada statale  ionica 106 in prossimità del km 236,6, gli immigrati ospitati dal centro Cara ( in cui ci sono i richiedenti asilo) sito nei pressi di Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto. Il gesto è frutto di una protesta che vuole essere di denuncia alle condizioni di vita che gli immigrati sopportano, a loro avviso, all’interno della struttura. Le lamentele riguardano i  ritardi con cui vengono rilasciati i documenti necessari alla concessione del visto, la mancanza del wifi libero nel centro, e la preferenza per il denaro e non per gli attuali pocket money. In più, pare che alcuni di loro, non tollerino nei pasti la presenza di alcune portate, come le lasagne. E’ quanto si può leggere su articolo odierno del Il Giornale.it che ha ripreso le dichiarazioni del vicepresidente nazionale della Misericordie all’AdnKronos. Oggi la manifestazione\protesta ha causato rallentamenti della strada che scorre non molto lontana dall’Aeroporto(l’Anas infatti ha provvisoriamente chiuso al transito), creando non pochi disagi agli automobilisti, seppure ben gestita dalle forze dell’ordine.

 

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager