Altra “sforbiciata” sulla sicurezza

Forze_Ordine

di Carlo Viscardi – Alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno accademico 2015 della Scuola Superiore di Polizia, sulla scia delle riforme e dei tagli in tutte le direzioni, il Premier Renzi preannuncia una riforma delle 5 armi di polizia e dichiara : “Dopo la fine della riforma della Pubblica amministrazione è difficile che siano ancora cinque le forze di polizia. Stiamo lavorando a un pezzo di riforma che riguarda anche voi”. Il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, ha aggiunto: “I corpi passeranno da cinque a quattro”.
Dopo le continue sforbiciate e tagli alle risorse ed agli organici stessi, si parla di addirittura ridurre le armi con accorpamenti e riorganizzazioni varie.
Ma chi verrà assorbito da chi? Le 5 armi hanno secoli di storia e tradizioni alle spalle, i carabinieri hanno da poco festeggiato con solenni cerimonie i 200 anni di vita. La polizia ha spento 162 candeline. Il Corpo forestale è stato fondato nel 1872, la penitenziaria ha le sue origini nel 1817.
I dubbi li toglie il ministro Madia affermando che la delega P.a. prevede già la riorganizzazione del Corpo forestale. Di certo gli organici sono in continuo calo, dopo i tagli degli ultimi anni: polizia e carabinieri hanno subito una sforbiciata di 15 mila effettivi a testa in poco tempo. Nonostante ciò, l’Italia rimane tra i primi Paesi europei per numero complessivo di agenti. Riusciranno a cancellare con questa riforma secoli di tradizioni e storia?

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi