In Italia il 50% degli acquisti è senza scontrino

scontrinodi Ilenia Borgia – Che sia colpa della crisi difficile stabilirlo, di sicuro in Italia l’evasione da mancata emissione di scontrini e fatture fiscali aumenta repentinamente, tanto da poter tranquillamente affermare che il 50% degli acquisti effettuati in Italia risulta saldata in modo irregolare. Almeno 1 esercizio commerciale su 2 non eroga lo scontrino o – diversamente – ne consegna uno irregolare: con importo minore rispetto al reale pagamento effettuato. Per ovviare a questa irregolarità fiscale, molto più frequente al Sud (60% di evasione) che al Nord (20%), il Governo ha deciso che a partire dal 2017 lo scontrino non avrà più motivo di esistere e tutto passerà alla fatturazione elettronica. Nel calderone degli esercizi che rilasciano uno scontrino ‘fuoriposto’ o nessuna fattura o ricevuta fiscale troviamo pizzerie, B&b, alberghi ma anche bar, macellerie, fruttivendoli e piccoli negozi di alimentari che – nella maggior parte dei casi – possiedono un registratore di cassa, ma non lo attivano mai. Da parte della clientela sarebbe il caso di richiedere sempre l’emissione di regolare scontrino, ma il controllo sarebbe da estendere anche sui dati riportati da quest’ultimo.

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia