Stranieri al Sud, la maggioranza (31,5%) è di fede ortodossa

Italia meridionaleSe il Nord Ovest e il Nord Est si caratterizzano per una maggiore presenza, rispettivamente, di musulmani e cattolici, nonché di musulmani, ortodossi e cattolici, con percentuali che oscillano tra il 30,5% e il 20,2%, nel Mezzogiorno, invece, “la maggioranza relativa è rappresentata dagli ortodossi”, che toccano quota 31,5%. A rivelarlo è un’indagine dell’Istat, che attesta come la comunità ortodossa nel Sud è rappresentata soprattutto da rumeni (23,9%) e ucraini (9%). I cristiani non ortodossi, quindi cattolici e protestanti, invece, rappresentano specificatamente il 25,3 e l’1,8.

ortodossiNel complesso, quindi, gli stranieri appartenenti alla fede cristiana rappresentano il 60,1%, mentre i musulmani si fermano a quota 23,4%. Gli appartenenti ad altre confessioni religiose sono il 7,1, di cui il 3,1 buddista. Secondo quanto emerso dall’indagine condotta dall’Istituto Nazionale di Statistica, non ha fornito nessuna risposta il 4,7, mentre sempre il 4,7 si dichiara non appartenente ad alcun credo. Per ciò che concerne, infine, la frequentazione dei luoghi di culto, risulta che nel Mezzogiorno, a parità di religione, i più assidui siano i cattolici.

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino