Tornano di moda le scuole di formazione politica

parlamentosedutacomune06\10\2015 – E’ il periodo della riscoperta delle scuole di formazione politica, serve ai partiti educare i propri iscritti a scegliere i futuri leader per gestire i rapporti coi media, imparare ad utilizzare un linguaggio più moderno, in modo da tentare di conquistare l’elettorato giovane ed infine anche a fare moneta con i canoni di iscrizione e di frequenza. La formazione politica non è una novità in Italia il PD da tempo si serviva dell’Istituto di studi comunisti a Frattocchie nei pressi della Capitale. Oggi anche gli altri partiti si stanno attrezzando, la Lega di Salvini e Forza Italia in primis, quest’ultima aveva anche designato una sede come Università delle Libertà, poi però utilizzata solo per qualche meeting o convegno. FDI è ha qualcosa di simile con i  laboratori all’interno di Atreju. Sel ha creato delle Human factor, che hanno però una dimensione locale. Insomma da sempre si è capito l’importanza di una formazione politica e delle basi di per farsi capire con chi ascolta ma non tutti sono riusciti a realizzare delle scuole, oggi pare che la tendenza vada proprio in questa direzione.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager