Governance Europea, Cariello (M5S): “Pd snobba la conferenza interparlamentare con delegazioni dei Paesi U.E.”

CarielloOggi e domani in Lussemburgo si terrà una conferenza interparlamentare tra le delegazioni dei Parlamenti dell’Ue per definire il controllo parlamentare della governance economica europea ma l’Italia non avrà nessun rappresentante”. E’ quanto dichiara il deputato Francesco Cariello (M5S), commentando l’assenza di parlamentari italiani in questa assemblea.  “La conferenza – sottolinea – nasce dalla evidente constatazione che gli strumenti di contrasto alla crisi economica predisposti dall’Unione Europea (in particolare il Meccanismo Europeo di Stabilità e il fondo “salva Stati”) sono regolati da accordi intergovernativi che sfuggono all’azione di controllo e indirizzo tradizionalmente esercitata dai Parlamenti nazionali”.  “Le decisioni assunte negli Eurosummit e Eurogruppo – continua – incidono sulle politiche di bilancio degli Stati membri e hanno dunque delle implicazioni sulla sovranità nazionale, tali da suscitare dibattiti sulla legittimità e costituzionalità delle decisioni medesime. Per questo è ingiustificabile la decisione del Pd di snobbare questa assemblea che vuole affermare la centralità dei Parlamenti nazionali”. “La Conferenza interparlamentare sulla stabilità, il coordinamento economico e la governance nell’Unione Europea (SCEG) – conclude – rappresenta un elemento importante per assicurare un controllo parlamentare dell’UEM, fornendo un quadro di riferimento per il dibattito e favorendo lo scambio di informazioni. Il Pd, però, preferisce lo slogan ‘ce lo chiede l’Europa’ piuttosto che partecipare attivamente alla costruzione di una vera Europa politica”.

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano