Reggio, urina tranquillamente in pieno giorno nell’aiuola di Piazza Sant’ Agostino

pisciaReggio Calabria – Piazza Sant’Agostino ore 15.20 – Che la città attualmente versi in condizioni fatiscenti è sotto gli occhi di tutti, i diversi reportage sulle fosse presenti nel manto stradale stanno imperversando sui social già da qualche mese. O meglio in realtà ci sono da un bel po’ di tempo, però adesso sono molto più profonde e pericolose per automobilisti e pedoni. Anche a causa delle recenti piogge e le riparazioni superficiali che sono state approntate precedentemente. La cittadinanza si lamenta, ma sembra quasi rassegnata a questo genere di problemi anche se nutre sempre la speranza che, già che paga le tasse più alte tra le città d’Italia, un giorno Reggio migliori anche nella qualità della vita. Altra cosa è invece lo schifo più totale in cui versano alcune zone del centro storico e il totale mancato controllo a discapito di residenti e cittadini che le frequentano. Come si può ben vedere nella foto scattata appena nelle prime ore del pomeriggio, in pieno giorno quindi, un extracomunitario “svuota la vescica” non solo dentro un’aiuola nei pressi della fontana ma ad angolo con la carreggiata della strada… insomma non gliene fregava nulla di chi gli stava attorno. Da considerare che a lato c’è la fermata del bus a circa 3 metri di distanza. Nella zona di Piazza Sant’Agostino ci sono di fronte alcuni uffici delle Questura, a lato si vede la Villa Comunale, spazio ludico da destinare ai nostri bambini, ed intorno esercizi commerciali di ogni genere. La scena non è poi così rara se ci si sposta nelle traverse della stessa area ma che lo si faccia impunemente in pubblico ed in pieno giorno ed in Piazza è una mancanza di rispetto verso ogni valore di civiltà e di convivenza. Vogliamo continuare a vivere così? Questo non è già il fondo del barile? … Poi ci lamentiamo della qualità della vita o ci arrampichiamo sugli specchi spiegando che il panorama però è bellissimo…. ecco discutiamo di questo schifo di panorama e mobilitiamo anche chi di dovere affinché non si ripeta.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager