Università per Stranieri, presentato il dossier statistico sull’immigrazione 2015

Un’analisi sociologica e quantitativa quella presentata col “Dossier statistico sull’immigrazione relativa al 2015”, curato dal Centro Studi e Ricerche IDOS con il patrocinio dell’UNAR-Presidenza del Consiglio dei Ministri, stamattina all’università per stranieri “Dante Alighieri”. Roberta Saladino (IDOS) ha chiarito gli “Aspetti demografici dell’Immigrazione in Italia e in Calabria 2015”.20160308_110203 “In Calabria – evidenzia – gli spostamenti sono principalmente tre: il movimento migratorio caratterizzato dai flussi dei migranti forzati, richiedenti asilo che aumentano sempre di più, sono più di 4000. Ma l’aspetto più preoccupante è che questo tipo di migrazione assume sempre più carattere familiare, e questo lo deduciamo dall’incremento dei minorenni. Il secondo aspetto è che l’immigrazione è stabile quindi i cosiddetti migranti economici crescono e lo si evince dalla ricomposizione dei nuclei familiari. Il terzo aspetto che ci porta riflettere è la ripresa dei flussi di emigrati calabresi verso l’estero. Dalle statistiche già nel 2014 i calabresi emigrati sono stati più di 330mila”. Uno studio “Per comprendere il fenomeno dell’immigrazione. Si sta parlando di dinamiche che spesso non si riescono a capire. La prospettiva che si intende dare con lo studio di oggi – evidenzia Marcello Spagnolo, Fondazione Amici della Dante,– è di carattere squisitamente scientifico, con un’analisi dei flussi dei paesi d’origine e gli sviluppi che si hanno a seguito d essi sul territorio. Un momento importante perchè per discutere di certi argomenti bisogna conoscere l’entità del fenomeno. Questo studio è uno dei più importanti d’Italia, con una parte dedicata alla Calabria”. “I dati riassunti nel volume – racconta Salvatore Berlingò, rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” -e la loro conoscenza non sono solo “informativi” ma anche formativi per l’opinione pubblica. La rappresentazione di un fenomeno non basata su dati reali rischierebbe di diffondere resistenze. Cresce nell’opinione pubblica l’atteggiamento di diffidenza e paura, dovuto ad una rappresentazione falsata dello stesso. Dai dati emerge una crescita progressiva del numero di immigrati, un forte aumento dei processi di inserimento e incidenza su occupati e nascite. L’immigrazione dunque non è un’emergenza ma un risorsa, soprattutto per le aree del Paese meno sviluppate come la nostra”. Sono intervenuti Davide Grilletto, coordinatore del Progetto Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) “Approdi Mediterranei” Comune di Villa San Giovanni sul “Il ruolo dell’accoglienza integrata ed il riconoscimento della protezione internazionale”; Giulia Pensabene, operatrice legale in protezione internazionale SPRAR su “I percorsi migratori, le migrazioni forzate ed i loro risvolti”; Monis Pandhu Hapsari (Associazione degli studenti indonesiani in Calabria) – “L’immagine della donna musulmana nella pluralità culturale in Indonesia” e Demetrio Plutino (Associazione tra noi Calabria) su “La bellezza della diversità per la realizzazione della vera accoglienza: esperienza del Movimento Tra Noi”.

Recommended For You

About the Author: M1