Giorgia Meloni: “Abbiamo lanciato la sfida per governare Roma”

(Fonte Facebook)
(Fonte Facebook)

“Per lanciare questa sfida volevamo una data legata alla storia della città, a una grandezza immensa sulla quale abbiamo enormi responsabilità. Dobbiamo restituire a Roma forza e dignità”

Ha aspettato, il 21 aprile, giorno che celebra la nascita di Roma nel lontano 735 a.C. per aprire la campagna elettorale che la vedrà protagonista di una scalata complessa, quella del Campidoglio, per diventare il nuovo sindaco di Roma. Ma, alla fine, Giorgia Meloni ha rotto gli indugi e ha dato il via a una nuova e avvincente nuova avventura elettorale.  Forse anche rischiosa perché al suo fianco c’era, si, Matteo Salvini ma non anche Silvio Berlusconi, anche se in questi giorni “voci di palazzo” davano il presidente di Forza Italia sul punto di dare il suo assenso alla candidatura dell’ex Ministro della Gioventù del suo ultimo governo. Senza dare, tuttavia, il ben servito a Guido Bertolaso, dal quale il Cav – sempre secondo queste voci di corridoio – si sarebbe aspettato (e, forse, ancora si aspetterebbe) un dietro front. Ma l’ex capo della protezione civile non sembrerebbe di questo avviso, anzi – secondo quanto riportato da “Il Giornale” – ha dichiarato che sarebbe stato proprio Silvio Berlusconi a chiedergli di andare avanti.

salvini meloni roma 2016

L’incertezza, al momento, regna sovrana. Nello stesso articolo – a firma di Sergio Rame – si legge, infatti, non soltanto che Forza Italia ha dato “mandato al Cav di cercare un candidato unitario” ma anche che presto dovrebbe esserci un vertice con Matteo Salvini e Giorgia Meloni. L’obiettivo sarebbe quello di mantenere il centrodestra unito anche e soprattutto a livello nazionale.berlusconi

E, cosi, se l’assenza del Cav alla Terrazza del Pincio a Roma fa sorgere qualche perplessità sul futuro del centrodestra, la presenza si Salvini riaccende i cuori dei sognatori del cosiddetto fronte lepenista che potrebbe vedere la Lega e Fratelli d’Italia uniti un’unica lista alle prossime elezioni nazionali. Anche Giorgia Meloni si è detta dispiaciuta per l’assenza del numero uno degli azzurri ma, nel ringraziare i partecipanti ha lasciato intendere che i colloqui con Berlusconi non sono finiti.

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino