Commercio: quota export italiano diminuita rispetto a zona euro

commercio internazionale

Nei primi quattro mesi del 2016 la quota dell’export italiano rispetto a quello dell’Area euro è lievemente diminuita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente come risultato di una diminuzione della quota sulle esportazioni extra Ue e di un aumento nell’Ue”. A rivelarlo è l’Istat che, sebbene nel suo ultimo studio sul rapporto import-export abbia evidenziato dei lievi miglioramenti ad aprile 2016, con un incremento più accentuato riguardi i mercati extra Ue (+3,9%), ha evidenziato un dislivello tra il nostro Paese e la media della zona euro.

Nel mese di riferimento, infatti, sia le esportazioni che le importazioni hanno fatto registrare un aumento pari, rispettivamente a +2,7% e a +3,9% con un surplus commerciale di 4,5 miliardi, rispetto al +3,5 miliardi di aprile 2015. Secondo quanto emerso, a fronte di un calo ragguardevole delle vendite dei prodotti petroliferi raffinati (-29,7%), “le esportazioni di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi (+15,6%) contrastano la diminuzione tendenziale dell’export”. economiaConsiderando, tuttavia, il trimestre febbraio-aprile 2016, rispetto al trimestre precedente, le esportazioni sono risultate stazionarie, “quindi deboli verso l’area extra Ue (+0,1%)” e in diminuzione contenuta “verso l’area Ue (-0,1%)”.

Per quanto riguarda l’import, l’Istat ha sottolineato come “ad aprile 2016 la diminuzione tendenziale dell’import (-4,3%) è determinata esclusivamente dall’area extra Ue (-13,0%) e dagli acquisti di prodotti energetici (-39,7%) e di prodotti intermedi (-5,9%)”.

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino

Lascia un commento