Il Roccella Jazz Festival sostiene AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica

Massimo Mauro, presidente di Aisla: “Siamo grati alla famiglia Zito”

AISLAReggio Calabria, 20 agosto 2016 – Il Roccella Jazz Festival, in concomitanza con l’inaugurazione della prima delle quattro serate nella sua storica e suggestiva location del Teatro al Castello, sposa la solidarietà.  La rassegna, infatti, nel ricordo del suo indimenticato fondatore, il senatore Sisinio Zito, scomparso il 6 luglio scorso a seguito della SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, grave malattia neurodegenerativa progressiva, sostiene quest’anno i progetti per i malati di SLA calabresi promossi dalla sezione regionale di AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) guidata dalla presidente Francesca Genovese. L’intento dell’iniziativa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sull’importanza della ricerca per la cura della grave patologia, ma soprattutto sul problema dell’organizzazione dell’assistenza agli ammalati e i relativi costi che gravano sulle spalle delle famiglie, nonché sulla necessità di formare personale specializzato nella gestione del paziente affetto da SLA. Un problema, quello dell’assistenza alle famiglie dei malati, che negli ultimi tempi stava molto a cuore a Sisinio Zito, il quale aveva espresso il desiderio che la cittadina potesse ospitare iniziative di beneficenza in favore dell’AISLA. Massimo Mauro, presidente nazionale di AISLA, commenta: “Siamo grati alla famiglia Zito per aver scelto di sostenere la nostra associazione. E’ grazie a gesti di generosità come questo che AISLA con 300 volontari in tutta Italia può dare un aiuto concreto e gratuito alle persone con SLA e alle loro famiglie e contribuire a far sì che non siano lasciate mai sole. In Calabria AISLA segue e sostiene gratuitamente circa 100 malati di SLA e le loro famiglie”. A tal fine, per tutta la durata del Festival, sarà allestito nell’area del Teatro al Castello un gazebo con materiale illustrativo, gadget e un punto di raccolta fondi per le finalità dell’associazione. Le donazioni potranno essere effettuate anche tramite bonifico sul conto corrente bancario intestato ad AISLA Onlus, codice Iban IT 61 I 0335901600100000109254, BANCA PROSSIMA, oppure sul conto corrente postale c/c: 17464280 intestato sempre a AISLA Onlus.

AISLA Onlus nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di SLA, favorendo l’informazione sulla malattia e stimolando le strutture competenti a una presa in carico adeguata e qualificata dei malati. L’Associazione ha ottenuto il riconoscimento da parte del Ministero della Sanità nel 1999. Oggi può contare sull’impegno di 63 rappresentanze presenti in 19 Regioni italiane, 9 dipendenti, 300 volontari, oltre 90 collaboratori (medici del centro di ascolto, psicologi, fisiatri e consulenti che collaborano con la sede Nazionale e quelle territoriali) e oltre 2000 soci. Il lavoro di AISLA si concentra in quattro ambiti di attività: informazione, assistenza, formazione e ricerca. L’Associazione è unico membro italiano dell’International Alliance of ALS/MND Association.

Ufficio stampa AISLA Onlus

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano