Tensione e terrore in Turchia dopo arresto di 11 parlamentare e loro due leader

esplosione

Diyarbakir/Turchia 04/11/2016 10:15 – Esplosa un’autobomba a Diyarbakir, città nel sud-est della Turchia a maggioranza curda. L’auto sarebbe esplosa dopo alcune ore dall’avvenuto arresto di 11 parlamentari del partito filo-curdo Hdp, tra cui i due leader, Selahattin Demirtas che è stato arrestato nella sua casa nella città sudorientale di Diyarbakir, e la co-leader Figen Yuksekdag che è stata fermata ad Ankara nell’ambito di un’inchiesta sul terrorismo, ha riferito l’agenzia di stampa Anadolu. I due sono accusati di aver diffuso propaganda a favore del Partito dei lavoratori curdi (Pkk), organizzazione che Anakara considera fuorilegge. Il loro arresto appare essere parte di un’ampia operazione contro l’Hdp, e parte delle varie “epurazioni” che si stanno attuando nel paese dopo il tentato golpe. La notizia riportata da RaiNews.it, riferirebbe che l’esplosione sia avvenuta nei pressi di una sede della polizia nel quartiere di Baglar e avrebbe fatto numerosi feriti: sei secondo l’agenzia di stampa Anadolu, una trentina secondo la Cnn turca. L’edificio colpito si trova a circa 200 metri dal carcere di Diyarbakir.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi