Anche il Comune di Sant’Alessio in Aspromonte, all’incontro col Santo Padre

Sant’Alessio in Aspromonte, 8 dicembre 2016 – Il Sindaco di Sant’Alessio in Aspromonte, Stefano Ioli Calabrò, sarà tra i cento sindaci europei che hanno ricevuto l’invito dalla Pontifica Accademia Scientiarvm  a partecipare, il 9 e 10 dicembre, al Summit “Europa: i rifugiati sono nostri fratelli”, in Vaticano con Papa Francesco, presso la Cascina Pio IV sede della Pontificia Accademia.  L’invito al sindaco Calabrò, già premiato per la buona prassi di accoglienza nei progetti SPRAR ed appartenente ai Sindaci aderenti alla Rete dei Comuni Solidali, è stato inoltrato dal Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze, Marcelo Sánchez Sorondo, unitamente alla Nota Concettuale che ne esplicita il significato dell’importante incontro. “Questo Summit, che vedrà la presenza di Papa Francesco, è stato convocato – come si legge nella Nota Concettuale – per mettere in luce e offrire soluzioni alla minaccia contro la stabilità mondiale rappresentata dal crescente numero di rifugiati sul nostro pianeta, che al momento sono più di 125 milioni. Di fronte a questa emergenza si rende necessario che i Sindaci, in quanto autorità più vicine alla cittadinanza, scambino le loro migliori pratiche e mettano a disposizione le loro competenze per accogliere, assistere e regolarizzare i migranti e i rifugiati. Urge che la voce dei Sindaci venga ascoltata per promuovere la costruzione di ponti e non di muri. Oggi più che mai la loro autorità deve essere al servizio dello sviluppo sostenibile e globale, della giustizia e della pace.”

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano