Turchia: arrestato corrispondente tedesco del Die Welt

Turchia 08:50 – A D.Y., corrispondente in Turchia del giornale Die Welt, con doppia nazionalità turco-tedesca è stato confermato lo stato di fermo in vigore dal 14 febbraio scorso e condotto nelle carceri turche. Assieme a lui in carcere sono finiti altri 150 giornalisti turchi. Come di riferisce Ansa.it, Y. è accusato di “propaganda terroristica” e “istigazione all’odio” nell’ambito di un’inchiesta sul collettivo di hacker turchi RedHack, che diffusero alcune email di Berat Albayrak, ministro dell’Energia e genero del presidente Recep Tayyip Erdogan, su cui il giornalista ha scritto alcuni articoli. Per il cancelliere tedesco Angela Merkel, le misure di detenzione usate per il giornalista sono eccessive, “è una decisione amara e deludente”. Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel a Berlino. “La misura è sproporzionatamente dura, anche perché D.Y. si è messo volontariamente a disposizione della giustizia turca e si è mostrato disponibile per le indagini”, ha aggiunto. Della stessa opinione il ministro degli Esteri tedesco, Sigmar Gabriel.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi