I benefici della Curcuma

Curcuma o zafferano delle Indie, una delle spezie più prelibate sulla tavola. Si presenta sotto forma di una polvere giallo arancio. E’ un buon rinvigorente e aiuta con le proprie peculiarità ad essere in sintonia con il proprio corpo.

La Curcuma ha diverse funzioni positive per il nostro organismo quali per esempio: antinfiammatoria, antiossidante, antisettico, regolarizza la digestione e il flusso sanguigno circolatorio, attenua l’irritazione del colon ed è spesso usata contro i reumatismi. In genere va somministrata sugli alimenti ed adoperata come condimento, crudo, senza essere cucinato sugli alimenti. La curcuma è formata di alcune parti importanti quali radici e curcumina.

Le radici se polverizzate divengono l’ingrediente principale del Curry, mentre la curcumina è stata oggetto di studio presso l’Università di Louisville, dove ancora oggi la ricerca in campo scientifico la impiega come oggetto di studi antitumorali. In India la curcuma ha anche valore simbolico, poiché durante il matrimonio la sposa è consona per rito indossare al collo una radice di curcuma, in segno di promessa del matrimonio.

Ovviamente però come tutti gli eccessi è bene non sovrabbondare nel dosaggio della spezia, altrimenti si incorre in effetti collaterali quali diarrea, flatulenza e nausea. Le dosi giornaliere consigliate variano fra i 400 e gli 800 milligrammi.

fonte: www.bwoman.it

Recommended For You

About the Author: Giusy De Giovanni