Sant’Alessio in Aspromonte(RC): note di movimento, storie, musica e migranti

Giorno 9 agosto, ore 18, appuntamento a Sant’Alessio in Aspromonte per l’ evento che il Progetto S.P.R.A.R. organizza insieme con il Museo dello Strumento Musicale per celebrare la Musica quale elemento di aggregazione e di riscatto sociale. Lo SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) è costituito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. A livello territoriale gli enti locali, con il prezioso supporto delle realtà del terzo settore, garantiscono interventi di “accoglienza integrata” che superano la sola distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico. Ospiti del convegno che si terrá a Piazza Libertá, i compagni di viaggio del MuStruMu nei luoghi della prima accoglienza, Medici del Mondo, il gruppo nigeriano, Wise African Cultural Group, che a Reggio Calabria ha iniziato il proprio progetto artistico e Baba Sissoko, il Griot, portavoce della musica e della cultura del Mali nel Mondo. Il responsabile, Luigi De Filippis, racconterá i successi dell’ ultimo anno di progetto e la rete di partner locali ed esteri che stanno contribuendo alla crescita del territorio. A cornice dell’ evento una esposizione di strumenti musicali, patrimonio del MuStruMu,  dei Paesi di provenienza dei beneficiari e un angolo di degustazione di piatti etnici.

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2