Il maltempo si fa sentire, allagata l’area arrivi dell’aeroporto di Orio al Serio

Bergamo 19:32 – Le piogge a carattere “monsonico” o “tropicali” che si stanno abbattendo da questa mattina sul nord del nostro paese stanno danno i loro “frutti”. Come rilancia una velina di Ansa.it, l’area arrivi dell’aeroporto di Orio al Serio è stata allagata dove non si sono però registrati disagi alla circolazione aerea. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale di Sacbo, che ha comunicato: “All’interno del terminal passeggeri si sono verificate infiltrazioni che hanno interessato in particolare la zona arrivi al piano terra e l’area di riconsegna dei bagagli”. In alta montagna, sempre nella Bergamasca, è comparsa la prima neve della stagione. In particolare oltre i 2.300 metri, come sul Pizzo Coca, la montagna più alta delle Alpi Orobie e spartiacque tra la valle Seriana e la Valtellina e che è imbiancata. Causa maltempo è stata sospesa a Monza la sessione di qualifica del Gp d’Italia dopo nemmeno tre minuti dall’inizio del Q1. La bandiera rossa è stata decisa subito dopo un testa coda per aquaplaning di Romain Grosjean sulla Haas. “Vi ho detto che era troppo pericoloso” ha detto il pilota francese nel team radio, definendo “stupido” correre le qualifiche in queste condizioni. Non meno disagi si sono riproposti al sud, a causa delle piogge e dei temporali in Campania, si sono registrati vari allagamenti. In particolare a Capri, dove ci sono stati vari allagamenti nella centralissima via Camerelle. Strade allagate anche in Costiera Amalfitana, ad Amalfi e Maiori. Nel Casertano, a Giano Vetusto, sempre per far fronte agli allagamenti, la Protezione civile regionale la inviato alcune squadre di volontari. Il violento temporale che si è abbattuto su Campobasso ha determinato numerosi allagamenti, problemi alla viabilità e la caduta di alcuni alberi.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi