Svizzera, a Ginevra centinaia di banconote da 500 euro nei bagni del centro

 A Ginevra, nella filiale Ubs di rue de la Corraterie , ovvero nel centro elegante della città,  sono stati rinvenuti nei wc e nei lavandini dei bagni dell’istituto di credito svizzero, decine di migliaia di biglietti da 500 euro. “Banconote fatte letteralmente a pezzettini”.Ma c’è di più. Resti di 500 euro ridotti alla stessa maniera sono stati ritrovati negli scarichi dei gabinetti di alcuni bar e ristoranti che si trovano nelle zone limitrofe alla banca. A chi appartiene quel denaro e, soprattutto, perchè  sbarazzarsene in modo così maldestro? La Procura Federale ha aperto un’inchiesta, visto che in Svizzera la distruzione del denaro potrebbe  configurare ipotesi di  reato. “. Secondo gli inquirenti locali, le banconote sono state tagliuzzate e pressate prima di essere inserite nei sifoni dei gabinetti e negli scarichi dei lavandini provocando seri danni ai bagni. La somma totale non è nota ma si prevede comunque ingente. Stando a quanto scrive un quotidiano ginevrino, l’inchiesta, andata avanti per settimane, si concentrerebbe su alcune donne spagnole filmate dalle videocamere di sorveglianza della UBS le quali avrebbero depositato il denaro,diversi anni fa, in una cassetta di sicurezza. Al momento rimangono oscuri agli inquirenti   i motivi  che si celano dietro al singolare gesto.L’ avvocato delle due si è limitato a coprire i danni e le spese per gli interventi dell’idraulico nei bagni della banca e dei bar e ristoranti usati dalle donne.Da questo giallo finanziario  qualcuno ne ha guadagnato. Si tratta del gestore di un bar, che ha pescato, dal gabinetto, alcune mazzette di banconote fradice ma integre. Le ha portate alla sede di Ginevra della banca centrale elvetica che le ha ritirate, restituendogli dei biglietti in perfette condizioni. Che potrà spendere a proprio piacimento….

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2