Nasce la nuova città calabrese Corigliano-Rossano, al referendum ha vinto il Sì

Con un’ affluenza alle urne che ha superato le previsioni, nasce la terza città della Calabria, dalla fusione dei comuni di Rossano e Corigliano Calabro. Ha vinto infatti il Sì, al referendum consultivo che si è svolto ieri. In entrambi i comuni il responso delle urne ha decretato la volontà di unire i due enti per dare vita alla terza città per popolazione della Calabria. A Rossano hanno votato Sì 12.715 aventi diritto a fronte di 791 No(93,80% contro 5,84). A Corigliano Calabro i 7.674 aventi diritto hanno votato Sì ottenendo una percentuale del 61,36% contro i 4.833 No pari al 38,64%. A Rossano ha votato il 44,70% mentre a Corigliano il 33%. Assolutamente un risultato storico che pone fine alle divisioni storiche e guarda al futuro della Sibaritide sempre più ponte verso la Puglia e la Basilicata. Il sindaco di Rossano, Stefano Mascaro schierato per il Sì, conferma “che la stragrande maggioranza dei concittadini aveva ed ha voglia di costruire insieme il futuro della città unica e fondare su di essa nuove prospettive per il territorio. Presto incontrerò il sindaco di Corigliano, Giuseppe Geraci, per concordare insieme alla Regione Calabria come continuare a disegnare insieme la nuova città di Corigliano-Rossano”.

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2