Nomina Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri: tra i papabili, in possesso di tutti i requisiti, il Gen. Luigi Robusto

Carabinieri in trepida attesa perchè il Consiglio dei Ministri non ha indicato ancora chi subentrerà all’attuale Comandante Generale, Gen. Tullio del Sette. Il mandato dell’attuale Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, peraltro già prorogato, scade il 15 gennaio 2018 e con il trascorrere dei giorni presso il Comando Generale dell’Arma in Viale Romania nella Capitale, aumenta l’ansia di conoscere il nome del designato. Anche se concorrono altri Generali di Corpo d’Armata dei Carabinieri, tra cui in pole position l’attuale Vice Comandante Gen. Vincenzo Coppola, sembrerebbe vi sia in atto un movimento messo in atto dai Generali di Brigata e di Divisione dell’Arma, che, al fine di tenere alto l’onore della Benemerita, gradirebbe la nomina quale proprio Comandante del Generale Luigi Robusto. La voce degli alti ufficiali – ad una o due stelle con la greca – è arrivata al Quirinale ed il Capo dello Stato, non a caso, ha richiesto informazioni proprio sull’ex allievo della Nunziatella Luigi Robusto, attualmente Comandante interregionale carabinieri “CULQUALBER” con Sede a Messina e competenza sulle regioni Sicilia e Calabria.

 

D.C.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano