Capodanno: al via i piani di sicurezza

Roma 10:20 – Al via il conto alla rovescia per festeggiare la fine di un 2017 con i suoi bilanci positivi e negativi. Al pari passo dei festeggiamenti si stanno allestendo ed organizzando le sempre più strette e giuste azioni aver cercare di preservare la sicurezza dei cittadini. A Roma il piano di sicurezza prevede 20 varchi presidiati dalle forze dell’ordine con metal detector nelle aree di Circo Massimo e Lungotevere, dove sono in programma i principali eventi della Capitale. Dal pomeriggio del 31, inoltre, sarà istituita una task force in questura presieduta dal questore Guido Marino. A Milano piazza del Duomo sarà a numero chiuso. È di 20.070 persone il numero massimo di ingressi a Milano in piazza Duomo per il concerto gratuito di Fabri Fibra e Luca Carboni. La decisione definitiva è stata presa alla riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza presieduta dal prefetto Luciana Lamorgese. Le misure di sicurezza ricalcano quelle utilizzate per il maxi concerto di Radio Italia dello scorso giugno. La piazza sarà transennata con controlli al metal detector agli accessi e divieto di introdurre fra l’altro bottiglie di vetro, fuochi d’artificio e petardi. A Napoli si è deciso di utilizzare il pugno di ferro sui botti con annessi e connessi. Il sindaco Luigi de Magistris ha emanato un’ordinanza che dispone il divieto di introdurre ed esplodere fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi e ogni tipo di artificio pirotecnico, detonante ed esplodente in piazza Plebiscito dalle 18 del 31 dicembre alle 3 del 1 gennaio 2018. L’ordinanza riguarda la zona dove si terrà il concertone organizzato dal Comune. Genova indice un capodanno senza vetro e ferro. Nel capoluogo ligure sarà vietata la vendita di bevande in contenitori di vetro o metallici dalle 20. Una decisione adottata dal Comune per scongiurare l’effetto ‘piazza San Carlo’ a Torino. La sanzione prevista per i trasgressori sarà di 200 euro. I locali cittadini a Capodanno avranno un deroga sugli orari di chiusura e potranno rimanere aperti tutta la notte, ad esclusione dei minimarket che vendono alcol, il cui orario limite di chiusura sarà alle 21.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi