Elezioni italiane, 8 hacker “ex Anonymous” le ritengo ad alto rischio manipolazioni

8 hacker del gruppo che fondò Anonymus, adesso fuoriusciti dallo stesso hanno comunicato tramite un account bot modificato di twitter (@ItalyFakeBotWar) con l’AGI per mettere in guardia circa la possibilità di brogli durante le prossime elezioni di marzo.  “Nei prossimi mesi controlleremo le elezioni in Italia e attaccheremo chi cerca di manipolare la gente visto che il vostro governo non è capace di fare nulla contro la disinformazione”. Le loro parole e la loro preoccupazione sono conseguenziali all’affermazione  “La vostra intelligence è patetica. Non esiste un team che difenda il vostro Paese e la vostra democrazia dai pericoli che arrivano dai social network. Vigileremo sulle vostre elezioni”. Sempre in base a questo gruppo, che pare sia il responsabile dell’hackeraggio alla rete di bot del 10 gennaio i partiti politici italiani cercano di manipolare la gente tramite agenzie che con profili falsi veicolano fakenews. I più attivi e progrediti nel settore della comunicazione on line sono i 5 Stelle e gli uomini della Lega, appoggiati questi ultimi da ex operatori dell’intelligence russa, gli altri sono indietro ma comunque attivi e tutti operano una sorta di disinformazione\propaganda. Gli hacker specificano all’AGI, che monitoreranno i social perchè: “la democrazia è scegliere senza pregiudizi percettivi. Senza false promesse. In questo momento i gruppi neofascisti grazie ai social network stanno tornando molto forti. Il vostro problema principale è l’ingerenza degli stati stranieri sulle prossime elezioni. Il secondo è l’ignoranza del governo che non ha capito la portata del problema”.

 

Fabrizio Pace

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano