Le Olimpiadi invernali di Seul fanno riaprire il dialogo fra Nord e Sud

Corea 15:50 – Ciò che 40 anni e passa di embarghi, ritorsioni politiche e diplomazie sbagliate non sono riusciti a fare, a volte come per magia accade grazie allo sport. La Corea del Nord ha invitato il presidente sudcoreano Moon Jae-in a visitare Pyongyang. Lo riferisce l’agenzia Yonhap. L’invito sarebbe stato formalizzato dopo l’avvenuto pranzo tra il presidente Moon Jae-in, alcuni dirigenti nordcoreani e la sorella del leader Kim Jong-un, avvenuto al palazzo presidenziale di Seul, nel più significativo incontro diplomatico tra i due vicini-rivali negli ultimi anni. Proprio durante l’incontro avuto alla Blue House con la delegazione del Nord di cui fa parte Kim Yo-jong, sorella del leader Kim Jong-un, il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha sollecitato il Nord a un “impegno attivo alla ripresa del dialogo con gli Usa”. Mentre il Sud chiedeva distensione la sorella del presidente del Nord consegnava una missiva a nome del fratello Kim Jong-un “che esprimeva l’auspicio di migliorare i rapporti Nord-Sud, l’inviata speciale Kim Yo-jong ha riferito il messaggio orale del presidente Kim Jong-un (in base alla carica a capo della commissione Affari di Stato, ndr), di invito al Nord nella data a lui più conveniente, aggiungendo che lui desidera di vederlo il più presto possibile”, ha riferito il portavoce di Moon, Kim Eui-kyeom. Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, e il capo di stato della Corea del Nord, Kim Yong Nam, assisteranno insieme alla prima partita della nazionale coreana unificata di hockey su ghiaccio femminile ai Giochi Olimpici invernali. Lo ha annunciato l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap (TgCom24). Anche se il disgelo sarà lungo e temperato, di sicuro le Olimpiadi invernali del 2018 hanno avuto l’effetto di almeno riavviare quel dialogo che sembrava ormai persduto per sempre.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi