Porto Recanati, orrore in un casolare abbandonato: ritrovato cimitero degli “invisibili”

E’ quasi un cimitero, ovviamente illegale, quello rinvenuto dalle forze dell’ordine nei pressi di una zona degradata, per l’esattezza un casolare abbandonato,  a Porto Recanati nel Maceratese. Le ossa, di 5 o forse più cadaveri, di cui  sono state rinvenute, costole,vertebre ed un cranio, fanno pensare che si tratti di migranti o irregolari sul territorio, i cui corpi non sono mai stati reclamati. Tra questi, in base a resti di tessuto e ad una scarpa bianca potrebbero anche esserci i resti di una ragazzina 15enne bengalese, la cui denuncia di scomparsa risale ad otto anni fa. Un cimitero irregolare per gli “invisibili” a pochi passi dall’enorme grattacielo in cui vivono in condizioni di fortuna oltre 2000 persone e di cui si sente frequentemente parlare per fatti di criminalità, per lo più legati allo spaccio di stupefacenti. Le ricerche di ulteriori resti umani e prove continueranno durante la giornata di oggi.

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano