Serie A: “Napoli torna campione”, Koulibaly stende la Juve al 90′! Benevento retrocesso in B

La trentaquattresima giornata di campionato riapre ufficialmente la corsa per lo scudetto. Nel big match del weekend il Napoli di Maurizio Sarri espugna con un gol di Koulibaly l’Allianz Stadium ed accorcia ad una sola lunghezza lo svantaggio nei confronti della Juventus. Agguerrita sempre più anche la lotta per i piazzamenti Champions League con Roma, Lazio e Inter sempre racchiuse in un punto. La clamorosa sconfitta del Milan contro il Benevento diventa un assist per l’Atalanta che batte il Torino e conquista il sesto posto. Tutto riaperto anche in chiave salvezza con la vittoria del Crotone che condanna il Benevento alla retrocessione matematica. Analizziamo in primo piano quanto successo a Torino per la sfida al vertice tra Juventus e Napoli. Nella prima frazione di gioco accade poco. Due ammonizioni per parte e un infortunio per la Juventus con Chiellini costretto ad abbandonare il terreno di gioco anzitempo. L’unica occasione dei primi quarantacinque minuti capita sui piedi di Pjanic che da punizione spedisce la palla sulla traversa. Nella ripresa è il Napoli a prendere il match in pugno. La Juventus fatica a costruire limitandosi a difendere la propria tre quarti. È così dunque che l’undici partenopeo né approfitta. Mertens prima  e Insigne poi provano a insidiare Buffon, ma niente da fare. La sfida si decide al fotofinish. Siamo al 92′,corner dalla destra per Callejon che la mette in mezzo. Koulibaly sventa più alto di tutti prima di insaccare con precisione alle spalle di Buffon. Alle spalle di Juventus e Napoli, rispettivamente a 85 e 84 punti in classifica vige sempre l’estremo equilibrio per la lotta alla Champions League. Il palinsesto di giornata si apre proprio con la vittoria della Roma che espugna il campo della Spal con un netto 3-0. La formazione giallorossa interpreta perfettamente la gara, indirizzandola dalla propria parte già nel primo tempo con l’autorete di Vicari al 33′. I padroni di casa, che tra le proprie mure sono riusciti a fermare Inter e Juventus, non sembrano in giornata e nella ripresa difatti arrivano altre due reti della Roma. Prima Nainggolan al 52′, poi il gol di Schick al 59′. Tre punti fondamentali che proiettano i giallorossi a quota 67 punti in classifica. La vittoria dell’undici di mister Di Francesco obbliga Lazio e Inter a non fallire i rispettivi match contro Samp e Chievo. I biancolesti travolgono nettamente all’ Olimpico la formazione blucerchiata con un perentorio 4-0. Ad aprire le danze è la marcatura di Milinkovic-Savic al 32′. A pochi minuti dal duplice fischio arriva anche il raddoppio con De Vrij. Due gol di vantaggio e risultato in cassa forte per Lulic e compagni. Nel finale ad impreziosire la vittoria è la doppietta di Ciro Immobile siglata tra l’ 85′ e l’ 88′. Nel pomeriggio della domenica non fallisce neppure l’Inter che al Bentegodi batte il Chievo per 2-1. I padroni di casa, nuovamente coinvolti nella zona calda della classifica, partono forte trovando con Cacciatore l’occasione più nitida del primo tempo. L’Inter inizia a carburare con ripartenze veloci e micidiali. Karamoh incrocia spedendo di poco a lato. Il gol del vantaggio neroazzurro arriva al 50′ con Mauro Icardi. L’argentino, al suo 26esimo centro stagionale, sfrutta l’assist di D’Ambrosio e da pochi passi insacca a porta vuota. Il primo gol apre le porte al raddoppio. Undici minuti più tardi, al 61′, è Ivan Perisic ad avere la meglio su Sorrentino. 2 a 0 e partita in discesa. Nel finale spazio per il gol della bandiera dei padroni di casa con Stepinski. Termina dunque 2-1 per l’Inter. Neroazzurri adesso a quota 66 punti, a – 1 da Roma e Lazio. Sempre più viva anche la lotta per l’Europa League. Il tonfo del Milan nell’anticipo del sabato sera contro il Benevento è un vero e proprio assist per la concorrenza. L’Atalanta, difatti, non fallisce l’occasione di conquistare il sesto posto e tra le mure amiche stende, nello scontro diretto, il Torino col risultato di 2-1. Passi falsi invece per la Fiorentina, sconfitta di misura a Reggio Emilia dal Sassuolo, e della Samp travolta dalla Lazio per 4 a 0. La classifica adesso è sempre più convulsa con la Dea Bergamasca a 55 punti e con il Milan ad inseguire con 54. Subito dietro Samp e Fiorentina a 51. La vittoria in rimonta del Crotone alla Dacia Arena di Udine riapre la lotta per la permanenza in Serie A. I calabresi dopo aver subito la rete di Lasagna al 6′, ribaltano con le marcature di Simy (al 7′) e di Faraoni (al 86′). Per l’Udinese è l’undicesima sconfitta consecutiva, nuovo record negativo dopo i dieci stop consecutivi del Benevento. Il Crotone sale adesso a 31 punti raggiungendo la momentanea salvezza, +2 sulla Spal, terzultima con 29 punti. Pareggio a reti bianche tra Cagliari e Bologna, con i sardi a 33 punti e gli emiliani a 39. Stasera chiuderà il palinsesto la sfida tra Genoa ed Hellas Verona.

Risultati
SPAL-Roma 0-3; Sassuolo-Fiorentina 1-0; Milan-Benevento 0-1; Cagliari-Bologna 0-0; Chievo-Inter 1-2; Atalanta-Torino 2-1; Lazio-Sampdoria 4-0; Udinese-Crotone 1-2; Juventus-Napoli 0-1; Genoa – Verona

Classifica
Juventus 85; Napoli 84; Roma 67; Lazio 67; Inter 66; Atalanta 55; Milan 54; Fiorentina 51; Sampdoria 51; Torino 47; Bologna 39;Genoa 38; Sassuolo 37; Cagliari 33; Udinese 33; Chievo 31; Crotone 31; SPAL 29; H. Verona 25; Benevento 17.

A. P.

Recommended For You

About the Author: PrM 1