Incidenti in montagna: morti sulle Alpi svizzere

Quattro persone sono morte e altre cinque sono rimaste ferite gravemente sulle Alpi Svizzere, dopo aver trascorso la notte al gelo. Lo ha reso noto la polizia del cantone Vallese. I soccorritori hanno trovato stamane un  gruppo, formato da 14 alpinisti di nazionalità italiana, francese e tedesca. Il gruppo  si trovava sull’Haute Route Chamonix-Zermatt, ma è stato sorpreso da una bufera che gli  ha impedito  di raggiungere il rifugio, riferisce Rsi. Dopo un allarme lanciato verso le 6.30  è partita l ‘operazione di salvataggio  che ha impiegato sette elicotteri. Uno di loro al momento del ritrovamento era già deceduto, gli altri sono stati trasportati negli ospedali del Canton Vallese, di  Berna e di Losanna. Altri 3 alpinisti hanno perso la vita dopo essere giunti in ospedale e cinque sono in condizioni precarie, sospesi tra la vita e la morte. Gli altri soffrono di leggera ipotermia ma  fortunatamente sono fuori pericolo. Lo riportano i media locali.  La polizia ha istituito una linea di assistenza per stabilire contatti con le famiglie.

 Morti oggi,  nella zona del monte Monch, sita sulle Alpi bernesi, a 4.105 metri,  anche due giovani alpini di 21 e 22 anni .Secondo quanto riferito dalla polizia cantonale di Berna, hanno perso la vita a causa delle basse temperature e dello sfinimento. La loro scomparsa  risale alle 20:20 di domenica ma  le ricerche prontamente condotte, nell’immediato hanno dato esito negativo a causa del  forte maltempo

.

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2