Strascinati al ragù di rana pescatrice

Gli strascinati al ragù di rana pescatrice sono un primo facile da preparare che porta in tavola, grazie ai semplici sapori dei suoi ingredienti, i veri sentori mediterranei arricchiti dalle note agrumate ed esotiche dello zenzero. Questa ricetta trae spunto da un secondo altrettanto gustoso: le code di rana pescatrice in brodetto con pomodorini, capperi e olive. Gli strascinati sono un formato di pasta che ben si presta a questa preparazione ma possono essere sostituiti con qualsiasi altra pasta fresca o secca (in questo caso si dovranno calcolare i tempi della risottatura in funzione del tempo di cottura previsto).

Strascinati (freschi) 500 g

Rana Pescatrice (code pulite) 400 g

Pomodorini 400 g

Zenzero Fresco (pulito) 20 g

Capperi Sotto Sale (dissalati) 1 cucchiaio

Aglio 1 spicchio

Scorza Di Limone 1

Vino Bianco Secco 1 bicchierino

Pepe Nero q.b.

Olio Extravergine D’oliva q.b.

Preparazione

Sbollentare i pomodorini, pelarli e tagliarli a metà. Versare un giro d’olio in una padella facendo rosolare per qualche minuto lo spicchio d’aglio e lo zenzero tritato finemente quindi unire i pomodorini, i capperi, e il bicchierino di vino bianco. Fare andare a fuoco basso e padella coperta per dieci minuti, aggiungere le code di rana pescatrice, tagliate a tocchetti, rosolarle per due minuti quindi unire due bicchieri d’acqua e regolare di sale. Continuare la cottura sempre a fuoco basso e padella coperta per una decina di minuti quindi aggiungere gli strascinati e la scorza di limone grattugiata, eliminando lo spicchio d’aglio. Risottare la pasta saltandola fino a completamento della cottura (circa cinque minuti e comunque fino al completo assorbimento dei liquidi). Spegnere il fuoco e impiattare aggiungendo un pizzico di pepe nero macinato al momento e un filo di olio a crudo.

fonte  — http://blog.giallozafferano.it/cucinadiclaudio

Recommended For You

About the Author: PrM 1