Congo: l’epidemia di Ebola sembra ingrandirsi, preoccupazione da parte dell’OMS

Congo 17:35 – La tanto temuta e paventata epidemia di ebola sembra farsi, giorno dopo giorno, realtà. Il rischio che il virus Ebola si diffonda ulteriormente in Repubblica Democratica del Congo (Drc) è passato da ‘alto’ a ‘molto alto’. L’allarme è stato lanciato dalle autorità mediche congolesi e subito recepito dall’OMS secondo cui ci sarebbe un alto rischio che l’epidemia si possa diffondere in tutta la regione. “Il caso confermato a Mbandaka – scrivono gli esperti dell’Oms -, un grande centro urbano all’incrocio di grandi vie di comunicazione, dal fiume all’aeroporto, aumenta il rischio di diffusione in Drc e nei paesi vicini”. Al momento sono 45 i casi, tra sospetti e confermati, con due morti. In queste ore è in corso una riunione del comitato di emergenza dell’Oms, che ha tra i suoi compiti anche quello di stabilire se l’epidemia è una emergenza internazionale di salute pubblica. Nel frattempo continua lo spiegamento di forze dell’Organizzazione e degli altri partner, che prevede anche il possibile utilizzo del vaccino con il sistema ‘ad anelli’, per cui vengono vaccinati i contatti stretti dei casi confermati. Il focolaio di ebola fino ad ora ha allargato il suo raggio fino a 130km dal punto d’inizio. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie locali, secondo cui c’è un caso confermato nella città, che ha portato il totale dei casi, fra sicuri e sospetti, a 42. L’evoluzione, spiega Peter Salama, inviato dell’Oms, potrebbe portare ad un “aumento esplosivo” dei casi.”Questo è uno sviluppo importante del focolaio – ha affermato Salama alla Bbc -. Ora abbiamo un Ebola urbano, che è molto diverso da quello rurale. Ora c’è il potenziale per un aumento esplosivo dei casi”. L’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ieri ha inviato 5.400 dosi un vaccino sperimentale anti-Ebola, ha riferito il ministro fornendo una cifra di circa 1.500 dosi più alta di quando annunciato (Ansa.it).

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi