Problematiche sanitarie nel comprensorio della Locride: il Prefetto Michele di Bari convoca una riunione a Benestare

24 maggio 2018 – Si è tenuta questo pomeriggio, presso il Palazzo Comunale di Benestare, una riunione, presieduta dal Prefetto Michele di Bari, finalizzata ad approfondire le problematiche relative ai servizi sanitari nel comprensorio della Locride e segnatamente nella c.d. area dello Stilaro. Erano presenti, oltre al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale,  dr. Giacomino Brancati, il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride, dr. Francesco Candia, e del Comitato dei Sindaci della Locride, dr. Rosario Rocca, il Vice Presidente dell’Ordine dei Farmacisti, dr.ssa Maria Carmela Lanzetta, il Presidente di Federfarma, dr. Ettore Squillace Greco e il Rappresentante dei medici di base, dr.Vincenzo Valenti. In apertura, Il dr. Valenti ha segnalato le notevoli difficoltà da parte dell’utenza di fruire dei servizi sanitari di base, perfino di semplici prelievi, affidati spesso alla disponibilità di associazioni di volontariato. Prendendo spunto da queste ultime dichiarazioni, anche la dr.ssa Lanzetta ha evidenziato l’insostenibilità della carenza diagnostica di base aggravata dalla mancanza dei servizi di assistenza domiciliare  in favore dei soggetti più fragili e da un’ idonea rete territoriale di prestazioni di specialistica ambulatoriale e di guardia medica. In proposito, il Direttore dell’ASP ha dato notizia di avere deliberato il potenziamento dei servizi diagnostici della rete territoriale e delle ore di specialistica ambulatoriale e, a tal fine, saranno avviate le procedure per l’ acquisto delle attrezzature e per il reclutamento dei medici. Il Prefetto – a conclusione dell’incontro – ha rivolto un appello alla Direzione Aziendale perché siano garantiti, nel più breve tempo possibile, i livelli minimi essenziali, a tutela del diritto alla salute dei cittadini e in specie delle categorie più svantaggiate.

L’Addetto Stampa

Il Capo di Gabinetto

(Adorno)

 

 

Recommended For You

About the Author: PrM 1