Migranti. Toninelli: Nuovi salvataggi, noi ci siamo ma intervenga Ue

(DIRE) 15 giu. – “La nostra Guardia Costiera ha risposto alle chiamate provenienti da quattro imbarcazioni e sta andando a recuperare circa 500 naufraghi nel mare libico. Nessuno puo’ dire che ci sottraiamo alle nostre responsabilita’. Men che meno che siamo razzisti o xenofobi. L’Italia e’ sempre stata e rimane in prima linea quando si tratta di salvare vite umane. Ma cosi’ non si puo’ andare avanti. La misura e’ colma”. Cosi’ il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli. “Non e’ accettabile- aggiunge- che, su 23 Paesi che affacciano nel Mediterraneo, l’Italia sia l’unica a farsi carico di questa emergenza. Proprio mentre il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, discutono di politiche migratorie e si avverte gia’ il segno di innovazione apportato dal nostro governo, le nostre grandi professionalita’ del mare vengono messe ancora una volta a dura prova e sottoposte a condizioni di stress per altissime ragioni umanitarie. Ora, dopo l’intervento della Spagna, aspettiamo un segnale forte dalla Ue”. (Com/Mar/ Dire) 18:42 15-06-18

Recommended For You

About the Author: PrM 1