Ravenna, extracomunitario in arresto per oltraggio, resistenza e lesioni a P.U.

La Polizia di Stato ha arrestato S.A. 52enne libico residente a Ravenna per oltraggio, resistenza e lesioni a P.U. Nel corso di un servizio mirato al contrasto dello spaccio di stupefacenti in questa zona Darsena, veniva sottoposto ad un controllo un cittadino libico con doppia cittadinanza S. A. 52enne, disoccupato con precedenti penali per droga e furto e già indagato ed arrestato da personale di questa Sezione Antidroga. Alla vista degli operatori che gli intimavano di fermarsi, dava in escandescenza e dopo aver iniziato ad urlare accuse di razzismo iniziava una colluttazione con un agente, andando a rovinare a terra, procurando ad entrambi alcune escoriazioni oltre a sputare all’indirizzo degli stessi operatori. Una volta ricondotto alla calma, lo stesso veniva accompagnato al Pronto Soccorso dove sia lui che due degli agenti intervenuti si sottoponevano alle cure del caso e alle visite di controllo per la trasmissione di eventuali malattie infettive, visto lo status di malato di epatite “C” dichiarato dall’arrestato. Nell’occasione un agente veniva giudicato guaribile in gg.1 s.c. S. A. è stato tratto in arresto per i reati di oltraggio, resistenza e lesioni a P.U. e su disposizione del P.M. di turno sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria residenza in attesa del rito direttissimo, che si è svolto nella mattinata odierna. L’Autorità Giudiziaria, dopo aver convalidato l’arresto, ha concesso i termini a difesa ed ha disposto la liberazione dell’uomo. (immagini di repertorio)

 

fonte  —  http://questure.poliziadistato.it/Ravenna

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano