Meteo: in arrivo un fine settimana bollente

Gran caldo in otto città italiane  durante questo fine settimana: a segnalarlo è il bollettino pubblicato sul sito del ministero della Salute, che sottolinea come le temperature toccheranno picchi fino a 36 gradi nella giornata di domenica. Le città col bollino arancione per il week-end sono: Frosinone, Palermo, Perugia, Roma, Cagliari, Campobasso, Firenze e Latina, che segneranno temperature oscillanti  dai 31 ai 36 gradi. Il livello 2 arancione, spiega il ministero, indica temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare tra i sottogruppi di popolazione suscettibili. Di seguito alcuni dei consigli resi noti dal tale ministero della Salute sui comportamenti da adottare per proteggersi dal caldo eccessivo:

– NON USCIRE NELLE ORE PIÙ CALDE:  ridurre l’ esposizione all’aria aperta nella fascia oraria compresa tra le 11.00 e le 18.00.

– MIGLIORARE L’AMBIENTE DOMESTICO E DI LAVORO: schermare le finestre esposte a sud e a sud-ovest con tende e oscuranti regolabili (persiane, veneziane) che blocchino il passaggio della luce, ma non quello dell’aria. Efficace  l’impiego dell’aria condizionata regolata ad una temperatura tra 25-27°C  in modo tale da evitare livelli di  temperatura troppo bassi rispetto alla temperatura esterna.  Sono da impiegare con cautela anche i ventilatori meccanici. Accelerano il movimento dell’aria, ma non abbassano la temperatura ambientale. Quando la temperatura interna supera i 32°C, l’uso del ventilatore è sconsigliato perché non è efficace per combattere gli effetti del caldo.

– BERE MOLTI LIQUIDI: Bere molta acqua e mangiare frutta fresca è una misura essenziale per contrastare gli effetti del caldo. Soprattutto per gli anziani è necessario bere anche se non si sente lo stimolo della sete.

– NON BERE BEVANDE ALCOLICHE O BEVANDE CONTENENTI CAFFEINA: Fare pasti leggeri: la digestione è per il nostro organismo un vero e proprio lavoro che aumenta la produzione di calore nel corpo. Vestire con indumenti di cotone, lino o fibre naturali (evitare le fibre sintetiche). All’aperto è utile indossare cappelli leggeri e di colore chiaro per proteggere la testa dal sole diretto.

OCCUPARSI DELLE PERSONE A RISCHIO:  Controllare più spesso neonati e bambini piccoli e chiunque mostri segnali di sofferenza o disagio.

–  ATTENZIONE AGLI ANIMALI: Dare molta acqua fresca agli animali domestici e lasciarli in una zona ombreggiata.

MS

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2