Bangladesh. Elezioni, respinte le richieste delle opposizioni

Partito nazionalista: Prima del voto serve un governo ad Interim. (DIRE) 7 Nov. – Il primo ministro del Bangladesh, Sheikh Hasina, ha bocciato la proposta delle opposizioni, che chiedono l’istituzione di un governo transitorio al fine di garantire il corretto svolgimento delle elezioni generali previste a fine dicembre. La proposta e’ stata presentata dal Partito nazionalista bengalese (Bnp) prima delle ultime elezioni, nel 2014. Di recente, dopo che Khaleda Zia, la leader dell’opposizione, e’ stata condannata in due diversi procedimenti a 12 anni complessivi di carcere duro, il partito ha presentato al governo una lista di richieste tra cui, oltre alla liberazione di Zia, figurava anche quella del governo ad interim. Ricevuta la lettera, Hasina ha acconsentito a incontrare i vertici del Bnp e di altre formazioni. I colloqui del primo novembre scorso sono stati definiti “cordiali” dai media locali, ma Hasina e i suoi ministri non si sono espressi chiaramente sulla possibilita’ di accogliere le richieste. Solo oggi, secondo i quotidiani, la premier ha fatto sapere attraverso il suo portavoce che la questione del governo ad interim non e’ ammissibile in quanto “incostituzionale”. Respinto anche l’appello alla scarcerazione di Zia. Nel 2014, il rifiuto di creare un governo ad interim spinse il Bnp a boicottare le elezioni. C’e’ dunque attesa sulle prossime mosse del principale sfidante dell’Awami League. (Alf/ Dire) 17:36 07-11-18

Recommended For You

About the Author: PrM 1