Da normale controllo, la Polizia Stradale di Udine scopre traffico di macchine operatrici rubate

Nella giornata di ieri, 17 Novembre, l’Ufficio di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Udine, ha proceduto con il sequestro di due macchine operatrici rubate in Piemonte. Il rinvenimento è avvenuto ad opera di una pattuglia di vigilanza stradale della Polstrada di Udine, che la sera del 16 novembre fermava per un normale controllo un autoarticolato con targhe rumene, proveniente dal Piemonte e diretto in Romania.

Il controllo della documentazione che accompagnava la merce trasportata, consistente in varia attrezzatura tra cui macchine operatrici, ha subito insospettito i poliziotti. Già nel corso degli anni passati gli agenti della Polizia Stradale di Udine e della Sottosezione di Palmanova, hanno eseguito numerosi sequestri di macchine da cantiere rubate e dirette in Romania caricate a bordo di mezzi pesanti che attraversano la nostra Regione utilizzando l’autostrada A4.

L’attività di indagine è proseguita poi nella mattinata odierna ad opera dell’Ufficio di Polizia Giudiziaria, che ha trovato non poche difficoltà nel risalire all’origine del carico. Al termine è stato accertato che tra vari attrezzi e macchinari, trovavano posto un miniescavatore del valore di circa 10.000 euro, rubato la scorsa settimana ad un’impresa di costruzioni della provincia di Torino, e un sollevatore MANITOU del valore di 25.000 euro, anch’esso rubato presso il capannone di un’azienda in provincia di Novara.

Il conducente, il 30enne cittadino romeno U.C. di professione autotrasportatore, è stato denunciato a piede libero con l’accusa di ricettazione. Le indagini, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Udine, proseguiranno al fine di risalire agli autori del furto e a chiarire la posizione dell’autotrasportatore.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano