Kenya. Resse e ricorsi per l’Alt ai matatu, i taxi collettivi

La misura adottata dal comune di Nairobi per ridurre il traffico. (DIRE) 3 Dic. – Resse alle stazioni e migliaia di pendolari costretti a camminare per chilometri a seguito dell’entrata in vigore oggi di un divieto che impedisce ai matatu, i taxi collettivi che fanno muovere Nairobi, di entrare nel Central Business District della capitale keniana. Su social e quotidiani online sono state rilanciate le fotografie di passeggeri accalcati nel terminal in prossimita’ del centro dove i furgoni del trasporto pubblico hanno ora l’obbligo di fermarsi. Il Comune di Nairobi ha adottato il provvedimento per ridurre il traffico nel cuore della capitale. Interessati dalla misura almeno 20mila matatu, privati o proprieta’ di cooperative. Sui social c’e’ gia’ chi se la prende con il governatore Mwigizaji Sonko, descrivendo la calca in Thika Road “un inferno”. Secondo il quotidiano ‘Daily Nation’, poi, contro il divieto sono gia’ stati presentati ricorsi in tribunale: ai matatu non ci sarebbero “alternative”. (Vig/Dire) 11:16 03-12-18

Recommended For You

About the Author: PrM 1