Libero dal servizio arresta un ladro al pronto soccorso dell’ospedale in provincia di Rimini

Comando Provinciale di Rimini – Santarcangelo di Romagna (RN), 25/12/2018 12:51
I Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, hanno massimizzato la proiezione esterna di tutti i Reparti, effettuando pattuglie a piedi nel centro storico e nei principali luoghi di aggregazione di massa, prestando particolare attenzione agli istituti bancari ed agli esercizi commerciali particolarmente impegnati in questo periodo, garantendo altresì una concreta presenza nei pressi delle principali Chiese gremite di fedeli per le celebrazioni eucaristiche del periodo. 
Nell’ambito di tali servizi, nel corso della notte, i Carabinieri della Stazione di Bellaria Igea, impegnati in servizio di perlustrazione, hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di tentato furto con destrezza, R. D., classe 1960, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.
In particolare, il furto del portafoglio, ai danni di un’anziana degente dell’ospedale di Santarcangelo di Romagna è stato sventato grazie alla prontezza ed allo spirito di osservazione di un Carabiniere libero dal servizio che è intervenuto per bloccare il malvivente. Tutto si è svolto nella tarda serata di domenica, al pronto soccorso dell’ospedale “Franchini”, dove la vittima, un’anziana del posto, si era recata per un malore. Mentre si trovava nella zona del triage, la signora ha dovuto lasciare il suo letto per andare alla toilette. Il reo, confusosi tra i pazienti, notando la donna allontanarsi lasciando incustoditi i propri effetti personali, ne ha approfittato per sottrarre il portafoglio.
Ma le manovre del malvivente non sono passate inosservate al Luogotenente Luciano Masini, Comandante della Stazione Carabinieri di Villa Verucchio, anche lui al pronto soccorso per assistere un parente. Il militare dell’Arma, con prontezza, ha avvistato la vittima per poi bloccare il ladro che, vistosi scoperto, ha tentato di disfarsi della refurtiva gettandola a terra. Il luogotenente Masini, dopo aver dato l’allarme che ha fatto intervenire una pattuglia dei Carabinieri, è riuscito a trattenere il 60enne fino all’arrivo dei colleghi che lo hanno poi arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida, l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare in attesa della prima udienza processuale.
L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano