Zimbabwe. Sciopero generale contro caro benzina

Il prezzo del carburante raddoppiato in una notte. (DIRE) 14 Gen. – Blocchi stradali e proteste in Zimbabwe, ad Harare e Bulawayo, nel sud, dove gruppi di cittadini stanno manifestando contro il recente aumento del prezzo del carburante e le difficolta’ economiche che la popolazione sta affrontando. L’iniziativa e’ stata lanciata ieri da un video su Twitter del pastore Evan Mawarire, leader della campagna #ThisFlag, insieme a Peter Mutasa, presidente dell’Unione dei Sindacati (Zctu): da oggi e’ fino a mercoledi’ l’invito e’ “niente lavoro, niente scuola, niente affari. Rimanere pacifici”. Ma il portale d’informazione locale ‘NewsDay’ riferisce gia’ di quattro persone ferite da arma da fuoco nell’area di Epworth, alla periferia di Harare, e diversi arresti, senza fornire al momento altre informazioni. La campagna #ThisFlag aveva indetto una protesta simile nel luglio 2016, con uno sciopero intitolato ‘National Stay Away’ che era durato settimane. “Abbiamo tre domande chiave. La prima e’ che il governo affronti rapidamente le sfide economiche che abbiamo di fronte. La seconda e’ che i lavoratori siano pagati in dollari statunitensi” dicono Mawarire e Mutasa nel video. “Non protestate nelle strade, potreste perdere un arto negli scontri” si legge poco dopo sul profilo Twitter di Energy Mutodi, viceministro dell’Informazione: “Davanti a un aumento del carburante, la gente intelligente sa cosa fare – ha scritto inoltre – cancellare viaggi futili e usare biciclette quando possibile”. Dalla mezzanotte di domenica il prezzo della benzina e’ raddoppiato: un litro arriva a costare 3,31 dollari, a fronte della tariffa precedente di 1,38. Il diesel, che fino a sabato si vendeva a 1,32 dollari al litro, si vende oggi a 3,11. Le ambasciate straniere e i turisti, scrive il sito di notizie ‘Africa News’, sono esenti dalle maggiorazioni, e dietro presentazione di un documento nelle stazioni apposite potranno comprare il diesel a 1 dollaro e 24 e la benzina a 1 dollaro e 32. (Gif/Dire) 11:37 14-01-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1