Cosenza. Polizia un arresto per droga. Chiusa un’agenzia investigativa

La Polizia di Stato continua nella sua azione di incessante prevenzione e lotta al fenomeno della criminalità in tutta la Provincia di Cosenza. Il contrasto ai reati, quali lo spaccio di sostanze stupefacenti, con controlli straordinari del territorio mirati, continua costantemente a dare i suoi risultati.

Nella giornata di ieri, nell’ambito dei predisposti servizi di Focus ‘Ndrangheta, personale dell’UPGSP, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, ha tratto in arresto C.A. di anni 31, già noto alle forze di polizia per reati specifici, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare durante i citati servizi effettuati nella zona “San Vito” di Cosenza, il personale operante notava un sospettoso via vai di persone nei pressi di una abitazione della zona.

Insospettitisi dal fatto che alla vista degli agenti le predette persone si dileguavano, gli agenti  procedevano ad effettuare una perquisizione presso il domicilio dell’arrestato nel corso della quale veniva rinvenuto un quantitativo di sostanze stupefacenti pari a circa 50 grammi di cocaina e circa 40 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e tutto l’occorrente per effettuare il confezionamento delle dosi da immettere sul mercato. Il C.A. veniva, pertanto, tratto in arresto per il reato sopra menzionato. Dell’accaduto veniva informato di P.M. di turno che disponeva gli arresti domiciliari a carico dello stesso. I controlli della Polizia di Stato si estendono altresì alle attività sottoposte ad autorizzazione di Polizia.

Nell’ambito di tali servizi nei giorni scorsi si è proceduto a notificare il decreto di revoca di un’autorizzazione nei confronti del titolare di un’agenzia investigativa della Provincia. Dopo attenta e scrupolosa attività di controllo effettuata da parte di personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Cosenza, venivano, infatti, riscontrate numerose irregolarità amministrative, gestionali e tecnico organizzative che hanno portato all’emanazione del citato provvedimento.

 

fonte  —  http://questure.poliziadistato.it/Cosenza/articolo/11405c3f140940182977297033

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano