Sbarchi diminuiti del 95,73%. Solo 202 persone contro le 4.731 dello stesso periodo dell’anno precedente

I dati del Viminale certificano quanto di buono è stato fatto sulla tratta di esseri umani, imbarcati in Africa e fatti giungere qui in precedenza creando ad hoc il termine migranti e conseguenzialmente creando la confusione con la “figura” del profugo o rifugiato politico. I numeri certificano che le persone sbarcate in Italia sono state 202 contro le 4.731 dello stesso periodo dell’anno scorso, con una diminuzione del 95,73%.  In Sardegna non si sono registrati sbarchi dall’inizio del 2019: nello stesso periodo del 2018 erano sbarcate 114 persone. In Calabria il calo è stato dell’82%, con 53 arrivi quest’anno rispetto ai 296 dell’anno precedente mentre in Sicilia la diminuzione è del 96,5%: cioè 149 arrivi contro i 4.321 dello stesso periodo relativo al 2018. (immagini di repertorio)

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano