Latte Sardegna. Pastori: Bene Conte, ma protesta continua

“Fichè non vedremo risoluzioni immediate per il nostro futuro”

(DIRE) 12 Feb. – “Pur ritenendo l’incontro con il premier positivo, perche’ immediato e non mediato da altre figure, non possiamo ritenerci soddisfatti finche’ non vedremo risoluzioni immediate per il nostro futuro. Percio’ non possiamo permettere in alcun modo di far rientrare la protesta, ma anzi, invitiamo tutti i pastori a considerarne la necessita’ oggi piu’ di ieri. Tenete alta la mobilitazione e non abbassate la guardia”. Cosi’ in una nota il Movimento dei pastori sardi, dopo l’incontro ieri all’aeroporto militare di Decimomannu con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio e il ministro per il Sud, Barbara Lezzi. “I pastori hanno avuto modo di esporre le problematiche del settore, raccontare la gravissima situazione vissuta dal comparto e le tensioni sociali degli ultimi giorni di protesta- spiega il leader del movimento, Felice Floris- una vertenza che smettera’ di essere solo quando i pastori potranno rientrare nelle loro aziende sazi di risultati immediati e di prospettive”.  Quindi l’elenco delle richieste ieri al tavolo: “Anzitutto, attuare qualsiasi azione in grado di portare il prezzo del litro latte ad 1 euro piu’ iva- spiega Floris- e venti milioni di euro per il ritiro immediato di parte delle giacenze. Inoltre la disponibilita’ finanziaria per un ammasso volontario e la regolamentazione per la vendita del latte tal quale. È necessario un osservatorio dei prezzi del formaggio che analizzi la formazione del prezzo del latte e un piano di produzione da fissare all’inizio della campagna non solo per il pecorino romano ma anche per le altre dop”. Serve poi il “rafforzamento delle op (organizzazioni di produttori, ndr) per l’immissione del latte con delle misure per regolamentarne quantita’ e prezzo e un contributo di incentivazione per distogliere dal mercato quantita’ di latte non idoneo alla trasformazione. Verificare infine in sede comunitaria la possibilita’ di ripristinare per un periodo limitato il meccanismo delle restituzioni per l’esportazione in Paesi extracomunitari”. (Api/ Dire) 10:55 12-02-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1