Sudan. Portuali in sciopero contro la multinazionale filippina

1800 Lavoratori incrociano braccia in occasione visita Premier

(DIRE) 19 Feb. – Sciopero dei lavoratori portuali a Port Sudan, il porto commerciale del Paese africano in riva al Mar Rosso. Oltre 1800 caricatori e scaricatori del terminal sud si sono fermati per manifestare contro l’accordo ventennale che il governo ha firmato con la multinazionale filippina International Container Terminal Services Inc per la gestione del terminal. Lo sciopero e’ cominciato questa settimana in coincidenza con una visita di Motazz Moussa, primo ministro in carica da settembre. “Il nostro messaggio e la nostra richiesta al governo – ha detto il sindacalista Othman Taher – e’ di rifiutare la privatizzazione e di rescindere il contratto con la societa’ filippina per proteggere le risorse del Paese”. A Khartoum e in altre citta’ del Sudan continuano ormai da settimane, con scontri di piazza e anche vittime, manifestazioni per chiedere le dimissioni del presidente Omar al-Bashir. (Est/Dire) 13:24 19-02-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1