Telecamere sugli aerei violano le regole della privacy

Alcuni velivoli di linea hanno videocamere sugli schermi posteriori dei sedili. I più recenti sistemi di intrattenimento per sedili posteriori su alcuni aeroplani operati da American Airlines e Singapore Airlines dispongono di questi dispositivi

Ora c’è un altro posto in cui le telecamere potrebbero iniziare a guardarti: a 10.000 metri di quota. I sistemi di intrattenimento con schienale più recenti su alcuni aeroplani operati da American Airlines e Singapore Airlines dispongono di telecamere, ed è probabile che ce ne siano anche su aerei utilizzati da altri vettori. American e Singapore affermano di non aver mai attivato le telecamere e non hanno intenzione di usarle. Tuttavia, le aziende che producono i sistemi di intrattenimento stanno installando telecamere per offrire opzioni future come la videoconferenza da sedile a sedile, secondo quanto rivelato da un portavoce di American Airlines. Un passeggero su un volo di Singapore ha pubblicato una foto dello schermo del sedile posteriore questa settimana, e il tweet è stato condiviso diverse centinaia di volte. Buzzfeed per primo ha riferito che videocamere sono presenti anche su aerei americani. Insomma, non c’è luogo del globo, che sia la terra, il mare e adesso anche l’aria, dove la nostra privacy non sia a repentaglio, sottolinea Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che invita tutte le compagnie aeree che intendono adottare o che hanno già installato simili dispositivi a tutelare il diritto alla riservatezza dei passeggeri adottando tutte le più opportune cautele individuate anche dalla normativa vigente.

 

G.DA.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano