Fiba Basketball World Cup 2019 Qualifiers: Lituania-Italia 86-73

Azzurri al Mondiale con 8 vittorie e 4 sconfitte (22 pt e career high per Michele Vitali).  Sacchetti: “Un passo indietro su tutto, poi orgoglio fino alla fine.  Ora abbiamo molto tempo per preparare il torneo in Cina”. Le parole di Michele Vitali e Pietro Aradori

Klaipeda. Sconfitta indolore per l’Italia, che esce battuta dalla Svyturio Arena di Klaipeda col punteggio di 86-73 a favore della Lituania. La qualificazione al Mondiale cinese (31 agosto/15 settembre) ha reso ininfluente l’ultima gara ai fini della classifica e del piazzamento finale nel girone J. Gli Azzurri chiudono al secondo posto dietro la Lituania e davanti alla Polonia con 8 vittorie e 4 sconfitte.

“All’inizio del match – commenta il CT Sacchetti – eravamo un passo indietro su tutto, pagando sotto canestro. Poi abbiamo avuto una reazione d’orgoglio nel terzo e nell’ultimo quarto ma non siamo mai riusciti ad avvicinarci veramente alla Lituania. Ora ci godiamo il pass per il Mondiale con la consapevolezza di aver fatto il nostro in queste qualificazioni. Ci aspettavamo la Croazia tra le prime tre e abbiamo trovato invece una buonissima Polonia. Un voto al percorso di qualificazione? Per me un 7. Da domani ci sarà tempo fino ad agosto per fare ogni tipo di valutazione”.

Così il top scorer di serata, Michele Vitali: “All’inizio loro hanno messo in campo più energia di noi, ma ci tenevamo a non affondare e abbiamo reagito a più riprese. Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile e così è stato. Ora però ci godiamo questo bel risultato dopo aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Per me vestire l’Azzurro è sempre un onore e continuerò a lavorare sodo per un posto in Cina”.

Il capitano Pietro Aradori: “Abbiamo provato a fare la nostra partita ma abbiamo subìto molto la loro fisicità sotto canestro. Si era messa male ma siamo riusciti a contenere lo svantaggio perché ci sarebbe dispiaciuto chiudere con uno scarto pesante. In questi due anni scarsi abbiamo fatto un buon percorso. Siamo soddisfatti”.

Inizio di serata complicato per la truppa di Meo Sacchetti, che fin dalla palla a due ha subìto la verve balistica degli avversari. Alla fine del primo quarto le triple tentate da entrambe le squadre sono 12 a testa, ma le 7 realizzate dai baltici contro le 2 italiane (Biligha e Michele Vitali) scavano il solco del 47-29 dei primi venti minuti. Si lotta, e a rimbalzo la Nazionale tiene testa alla Lituania (18-15).

Dagli spogliatoi riemerge una squadra diversa. La freschezza di Michele Vitali e Moraschini scuote il gruppo e fa emergere il carattere. Il più piccolo dei Vitali mette in fila 8 punti (due triple) nel terzo quarto e guida i compagni al nuovo -10 (61-51). Nell’ultimo quarto la Lituania innesta ancora la sesta e in breve tempo si riappropria del vantaggio acquisito nella prima parte del match, rimpolpandolo fino al +23 (76-53). Nel momento peggiore, gli Azzurri strappano di nuovo con grinta e orgoglio. Trascinati ancora da Michele Vitali (22 punti finali con 4 rimbalzi. Migliorato il career high di 16 registrato in Romania), i ragazzi di Meo risalgono fino al -13 che chiude la contesa. Nella mattinata di domani gli Azzurri faranno rientro in Italia.

Le squadre qualificate per il Mondiale in Cina (31 agosto/15 settembre):
Europa (12): Italia, Francia, Germania, Grecia, Lituania, Polonia, Rep. Ceca, Russia, Serbia, Spagna, Turchia, Montenegro.
Americhe (7)*: Argentina, Brasile, Canada, USA, Venezuela.
Africa (5): Angola, Costa d’Avorio, Nigeria, Senegal, Tunisia.

Asia (8): Cina, Australia, Iran, Giappone, Giordania, Corea del Sud, Nuova Zelanda, Filippine.

*ultime gare in programma domani martedì 26 febbraio. In lizza per due posti Porto Rico, Uruguay e Repubblica Dominicana.

Il tabellino

Lituania-Italia 86-73 (26-16, 21-13, 14-22, 25-22)
Lituania: Bickauskis 1 (0/1), Juskevicius 3 (0/2, 1/3), Janavicius* 6 (1/2, 1/2), Seibutis* 7 (2/3, 1/2), Geben 11 (4/6), Echodas 10 (4/4), Masiulis 15 (1/4, 3/4), Bendzius* 8 (1/1, 2/5), Vasiliauskas 2 (0/2 da tre), Giedraitis* 12 (3/3, 2/4), Butkevicius 2 (1/2, 0/1), Mockevicius* 9 (4/6). All: D. Adomaitis

Italia: Aradori 10 (4/4, 0/4), Gentile* 5 (2/7, 0/2), Biligha* 9 (3/4, 1/2), L. Vitali* 4 (1/2, 0/2), Filloy 7 (2/5, 1/5), Pascolo* 6 (3/5), Ricci (0/2 da tre), Flaccadori ne, Abass 6 (0/2, 2/4), Moraschini 4 (1/1), Tonut*, M. Vitali 22 (4/4, 4/6). All: R. Sacchetti

Tiri da due Lit 21/34, Ita 20/34; Tiri da tre Lit 10/23, Ita 8/27; Tiri liberi Lit 14/20, Ita 9/12. Rimbalzi Lit 32 (7 Giedraitis), Ita 30 (4 Michele Vitali). Assist Lit 23 (5 Janavicius, Vasiliauskas), Ita 15 (6 Filloy).

Spettatori: 5.500

Arbitri: Glisic (Serbia), Baki (Turchia), Tomasovic (Slovacchia)

Ufficio Stampa Fip

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano