Reggio Calabria. Assolti con formula piena dall’accusa di abuso d’ufficio e falso in atto pubblico: Arena, Priolo ed Emilio

Assolto con formula piena! E’ questo che ha sancito il collegio del Tribunale penale di Reggio Calabria per Demetrio Arena, accusato di: abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. Coimputati nella stessa vicenda l’ex segretario generale del Comune Piero Emilio e l’ex comandante della Polizia Municipale Alfredo Priolo entrambi assolti con formula piena. Senza scendere troppo nei dettagli, i tre erano stati chiamati  a rispondere a seguito degli esposti presentati da due ufficiali della polizia municipale dopo che il Sindaco aveva conferito a Priolo, già comandante della polizia municipale dal 2002 al Luglio 2012, l’incarico di reggenza del corpo per trenta giorni durante il mese di Settembre del 2012, posto rimasto vacante a seguito della risoluzione dei contratti dei dirigenti esterni all’ente, come riporta l’AGI. Il periodo può essere a ragione considerato delicato perchè ospita a Reggio Calabria le festività Mariane e la conseguente sicurezza\viabilità urbana necessaria sul territorio per garantire lo svolgimento della festa patronale in totale sicurezza. Il Tribunale, accogliendo le richieste del Pme della difesa, si è pronunciato assolvendo i tre imputati “perché il fatto non sussiste”. Abbiamo raggiunto telefonicamente, l’ex sindaco di Reggio Calabria, Demetrio Arena, che non ha voluto commentare la sentenza ma si è dichiarato molto soddisfatto. Siamo riusciti a sentire anche Alfredo Priolo, ex comandante della Polizia Municipale, che si è detto anch’egli soddisfatto per una vicenda, dolorosa sia dal punto di vista personale che professionale, finalmente risoltasi per il meglio, come del resto ci si attendeva. Un procedimento durato 4 anni, che ha rischiato di infangare, un percorso lavorativo virtuoso durato dieci anni al comando della Polizia Municipale ed il corpo stesso che a lui rispondeva.

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano