Reggio Calabria. Sit-In Idroreghion, a rischio sistema depurativo

Pregresso da 3 milioni di euro e bandi pubblici fermi

(DIRE) Reggio Calabria, 25 Mar. – “C’è il rischio di compromettere il futuro della depurazione nel Comune di Reggio Calabria, mettendo sulla strada anche 49 operatori che da anni sono impegnati anche nei servizi di manutenzione delle reti fognarie”. Così all’agenzia Dire i lavoratori della società IdroReghion che si occupa del sistema idrico integrato, impegnati oggi in un sit-in di fronte palazzo San Giorgio sede del Comune di Reggio Calabria. “Registriamo un pregresso di più di tre milioni di euro da parte dell’Ente – hanno aggiunto i lavoratori – ai quali vanno aggiunte le incognite circa il bando per la gestione ordinaria delle reti, ancora non pubblicato, e sembra fermo alla Suap (stazione unica appaltante, ndr) e il bando per la progettazione di miglioramento delle nuove infrastrutture in campo alla Regione Calabria”. Una delegazione di dipendenti di IdroReghion e’ stata ricevuta dal capo gabinetto del sindaco, Gianpaolo Puglia, e dal consigliere comunale delegato alle manutenzioni fognarie, Paolo Brunetti. L’incontro si è aggiornato al primo aprile per attendere gli sviluppi della interlocuzione nazionale tra Anci e governo relativa alla possibile dichiarazione di dissesto. (Mav/Dire) 13:38 25-03-19

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano